San Leo ed il Montefeltro

San Leo ed il Montefeltro

Nella zona di San Leo, tra il Medioevo ed il Rinascimento,  si sono consumate feroci battagli tra il sovrano di Rimini Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro, duca di Urbino.

La Rocca di San LeoAd ogni angolo di questo territorio ci si imbatte in castelli e fortificazioni che offrono uno scorcio di questo passato turbolento.

Malatesta & Montefeltro è il nuovo marchio, di cui si occupa la provincia di Rimini, e sotto il quale sono presentati la vacanza storica, culturale e l’arte.

San Leo appartiene ai “Borghi più belli italiani” ed è stato premiato dal Touring Club Italiano con la Bandiera Arancione, ovvero l’eccellenza.

San Leo, la meravigliosa città d’arte citata da Dante Alighieri nella sua Divina Commedia, è il centro della regione storica del Montefeltro e nello stesso tempo la città che ha dato il suo nome.

Conosciuto prima per le sue vicissitudini storiche e geopolitiche e poi come luogo delle riprese per film e documentari; grazie a ciò il territorio è diventato un’importante attrazione turistica. Tutto questo rende San Leo una delle perle più preziose della provincia di Rimini. La posizione insolita del luogo, su un impressionante e alto sperone (600 metri s.l.m.)  con i lati inclinati perpendicolari ha prescritto il suo destino militare e religioso fin dalla preistoria, che è completata da edifici della massima importanza architettonica ed artistica. E’ stato il luogo che una volta si chiamava Monte Feltro, dopo la montagna Mons Feretrus. Questo nome è dovuto all’importante insediamento romano intorno al tempio insignito in onore di Giove Feretrio.
Curiosità, la Rocca di San Leo è famosa in tutto il mondo essendo stato il luogo in cui fu imprigionato il Conte di Cagliostro e in cui in seguito trovò la morte.

San Leo ed il Montefeltro ultima modifica: 2016-05-30T22:32:38+00:00 da Hotel Amicizia Rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *